Spider-man è morto... viva Spider-man! (2/2)


Parliamoci chiaro: per chi volesse prendere il suo primo fumetto (riferendoci per ora ai comics americani - vedi sezione sui "generi"), questo è davvero il momento giusto.

Le maggiori case editrici di fumetti americani, la Marvel Comics (Spider-Man, X-Men, Fantastic Four ecc...) e la DC Comics (Batman, Superman, Lanterna Verde, JLA ecc...) stanno rilanciando proprio in questi mesi tutte le loro testate principali, in un modo o nell'altro.

Chi in maniera più barbara, sconvolgendo dalle fondamenta tutto il proprio universo supereroistico, con personaggi nuovi di pacca affiancati a vecchie glorie; chi con più cautela, ripresentando i personaggi dalle proprie origini ma lasciando intatte le concezioni di fondo.

Insomma, chi più chi meno, per avvicinare nuovi lettori (e per rilanciare le vendite) le case editrici fanno a gara a chi sforna più novità.
Il che significa tanti nuovi numeri #1 e tanti reboot ("ripartenze").

Per molti lettori di media-data (come me) questa è un po una seccatura. Per quelli di lunga-data un'anatema. Per i neofiti un'importante occasione.

Prima di comprare un albo a fumetti, è bene però emanciparci (termine di cui ignoro il significato) dalla concezione del fumetto come medium per bambini.
Il fumetto NON E' un album da colorare e NON presenta storie assimilabili alle fiabe con animali antropomorfi che vediamo su Topolino.
Quest'ultimo ha tutto il mio rispetto e ha svolto (e svolge ancora oggi) un ruolo importante nella formazione dei ragazzi, lo dico da appassionato dei vecchi film disney; semplicemente non è ciò di cui ci occupiamo qui.
Il fumetto è un medium onnicomprensivo, un contenitore che ha al suo interno dei generi come qualsiasi altro medium (libri, TV, cinema...): esiste il fumetto della PIMPA così come il fumetto di Preacher di Garth Ennis e Steve Dillon.
Ma ci torneremo.

Come primo argomento, in sintonia col titolo del del blog, avevo voglia di inizare con quella che è forse la notizia più clamorosa degli ultimi tempi nel mondo dei fumetti: LA MORTE DI SPIDER-MAN.

Ma mi sono reso conto che il post è già troppo lungo, quindi vi rimando al prossimo per sapere chi era Peter Parker e chi è Miles Morales.

4 commenti:

  1. Cioè, hanno ammazzato Spidey anche nella normale continuity, oltre che nell'Ultimate universe o stai parlando di quello? (che sono un po' fuori dal giro marvel causa nuova passione sfrenata per Lanterna Verde)

    RispondiElimina
  2. No, parlo dell'universo Ultimate, lo specificherò meglio nel prossimo post.
    Devo documentarmi su Green Lantern, specie nel nuovo reboot DC...

    RispondiElimina
  3. Che bello, sei tornato a bloggare!

    RispondiElimina
  4. Ciao Vele, spero di riuscire ad essere costante. Si accetta ogni tipo di consiglio, specialmente da te!

    RispondiElimina